Per il Trentino la sicurezza è al primo posto

In questa sezione potrai approfondire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari.

Camminando accanto alla Fata

Un percorso a piedi tra storia, cultura, musica e poesia

ATTENZIONE: L’apertura dei luoghi culturali e turistici, l’accesso agli stessi, ai mezzi di trasporto pubblico e ai servizi descritti in queste pagine è regolata dalle misure di contenimento messe in atto dalle autorità governative e della Provincia Autonoma di Trento per far fronte all'emergenza sanitaria COVID-19. Le norme potranno variare nel tempo e prevedono l’applicazione di diverse misure di sicurezza - dalla chiusura, al distanziamento sociale, all'utilizzo obbligatorio di dispositivi di sicurezza individuale come guanti e mascherine. Si invita dunque a consultare la sezione Vacanze sicure e a contattare direttamente i gestori dei servizi per una puntuale informazione sulle modalità di accesso

Partendo dalla chiesetta di San Volfango, accanto alla parrocchiale, si segue un suggestivo percorso che porta alla scoperta di Moena. In questo viaggio a tappe tra le memorie storiche del paese, si è accompagnati da un cicerone d’eccezione: lo scrittore locale Stefano Dellantonio, autore di numerosi libri e testi sulla cultura ladina. Prima sosta al Prato di Sorte, un’immensa area verde che in passato fungeva da pascolo e che garantiva ai contadini il fieno per l’inverno. L’arrivo della neve era una gioia per tutti gli sciatori, che, grazie alla presenza di due skilift per la risalita, potevano divertirsi a scivolare sui pendii di Sorte. Si prosegue verso il rione di Ciajeole, uno dei più antichi del paese, il cui nome deriva da "ciajea", locale dove si preparava il formaggio. Il rione diede i natali a Valentino Rovisi (1715-1783), il più noto pittore della Val di Fassa allievo di Giambattista Tiepolo. Si raggiungono le piazze e si entra in "Turchia", dove fa bella mostra la fontana con capitello formato da testa di turco e decorato con mezzaluna e stella. All’ombra del Tabià del Copeto del 1693, Stefano Dellantonio e Chiara Turrini si esibiranno in un recital con strumenti antichi, ispirato alla montagna.

Ogni tappa è arricchita da letture di testi di poeti moenesi, in lingua ladina con traduzione in italiano. 

Iscrizione gratuita, è richiesta la prenotazione telefonica. Numero massimo di partecipanti 25.  



Vedi anche ...

6 risultati

Istantanee da una città

02/02/2021 - 02/05/2021 Rovereto
tree time

Tree time - Arte e scienza per una nuova alleanza con la natura

30/10/2020 - 30/05/2021 Trento

Un gusto di vita nuovo

21/07/2021 Moena

Moena incontra l’economista Carlo Cottarelli

28/07/2021 Moena

Un caffè con l’autore

06/07/2021 - 03/08/2021 Vigo di Fassa

Play!

11/07/2021 - 20/08/2021 Vigo di Fassa

Istantanee da una città

Rovereto tra Storia e storie

Leggi tutto ...
tree time

Tree time - Arte e scienza per una nuova alleanza con la natura

A due anni dalla tempesta Vaia un viaggio multisensoriale che evidenzia l’urgenza di riconfigurare la nostra relazione con i giganti del mondo...

Leggi tutto ...

Un gusto di vita nuovo

Testimonianze dei volontari che hanno condiviso l’opera di Fratel Elio Croce in Uganda

Leggi tutto ...

Moena incontra l’economista Carlo Cottarelli

Una chiacchierata con il Professor Carlo Cottarelli, economista ed editorialista di fama mondiale

Leggi tutto ...

Un caffè con l’autore

Prima rassegna letteraria organizzata dalla Società Impianti a Fune Catinaccio

Leggi tutto ...

Play!

Mostra interattiva tra scienza e gioco. Un viaggio attraverso fenomeni ed esperimenti scientifici

Leggi tutto ...

Eventi da non perdere