I castelli: Scrigni di storia e bellezza

Capire la storia del Trentino attraverso i tanti castelli sparsi sul territorio...

Castello del Buonconsiglio
Castel Thun
Torre Aquila - Ciclo dei Mesi
Castel Beseno
Sabbionara d'Avio, il castello
Valle dei laghi - Castel Toblino notturno
Castello di Stenico
Castel Beseno
Castel Thun

Da qualsiasi parte arriviate in Trentino ne troverete uno ad accogliervi. Mura merlate e possenti, posizioni elevate e talvolta ardite, forme squadrate che convivono con eleganti linee rinascimentali. Sono i castelli, testimonianza di una terra crocevia di transiti, anello di congiunzione obbligato tra regni, mondi e culture. Nel tempo hanno mutato vita e da costruzioni a prevalente carattere militare sono diventate dapprima centri di potere e poi residenze. Ora sono scrigni pieni di oggetti d'arte, armi e arredi in grado di renderci la storia e le atmosfere delle epoche passate.

Castello del Buonconsiglio  - Trento
Nato verso la metà del Duecento come fortezza militare, si è via via ampliato diventando residenza signorile e dimora dei Principi Vescovi di Trento. Grande interesse dunque destano decorazioni, architetture e gli straordinari affreschi. Oggi è il più importante monumento storico-artistico del Trentino e un importante centro museale.

Castel Thun - Vigo di Ton
Elegante esempio di architettura castellana civile-militare del Trentino, ha uno straordinario valore sia come residenza signorile che ha mantenuto intatte atmosfere e arredi originali, sia perché intreccia la propria storia con quella dell’intero territorio e il suo nome con una delle famiglie più antiche e prestigiose della Mitteleuropa.

Castel Beseno - Besenello
È il più esteso complesso fortificato del Trentino, ha origine medievale e rivela il suo carattere difensivo grazie alla posizione strategica e alla massiccia struttura muraria. Autentica nave galleggiante, domina la Vallagarina, è sede museale e ospita manifestazioni culturali e rievocazioni storiche.


Castello di Stenico - Stenico
Arroccato su una roccia da cui domina le Giudicarie ha un aspetto severo e imponente. Aveva il compito di controllare per i Principi Vescovi questa parte di Trentino, ma ben presto divenne anche dimora signorile. Al suo interno accoglie decorazioni scultoree, affreschi pregevoli, mobili raffinati e collezioni di utensili.


Castello di Avio - Sabbionara d’Avio
Autentico gioiello di fortificazione medievale è immediatamente visibile arrivando in Trentino da sud. Opera dei Castelbarco conta ormai dieci secoli di vita e abbina mura poderose a torri, un palazzo baronale e un imponente mastio. Al suo interno anche pregiati affreschi trecenteschi di tema cavalleresco e cortese.

Castello di Rovereto - Rovereto
Il Castello, sede del Museo Storico Italiano della Guerra (v. pag. ?), deve l'aspetto attuale alle modifiche operate dai Veneziani. Dalla primavera 2014 i torrioni e i cunicoli, recentemente restaurati, ospitano un’importante collezione di armi dell’età moderna.
 

Castel Toblino - Sarche
Echi di fate e antiche leggende di amori proibiti riecheggiano ancora in questa affascinante rocca cinquecentesca circondata dalle acque dell'omonimo lago. Attualmente il Castello è di proprietà privata ed è adibito a ristorante.


Castel Drena - Drena
Una fortezza medievale con una torre alta quasi 30 metri a dominio della strada che collegava la piana del Sarca con la Valle di Cavedine, unico valico transitabile. Fortemente contesa passò di mano dai signori Sejano ai Conti d’Arco. Il Castello, ora restaurato e recuperato, venne distrutto nel 1703 dalle truppe francesi.


Castello di Arco - Arco
In cima a un imponente scoglio roccioso domina la cittadina e la piana del Sarca. Al suo interno si possono visitare la prigione del sasso, la torre grande, il rivellino e uno splendido ciclo di affreschi profani del Trecento in cui rivivono personaggi e scene di corte.


Rocca di Riva - Riva del Garda
Austera e allo stesso tempo elegante è un raro esempio di fortificazione medievale inserita in un borgo cittadino. Si affaccia sul Garda con la sua struttura quadrangolare, alte torri angolari, un ponte d’ingresso. Accoglie il MAG (pag. 18) che comprende testimonianze storiche, archeologiche e una ricca pinacoteca.

 

Castello di Pergine - Pergine Valsugana
Posto a controllo della via di collegamento con la pianura veneta pare sia stato da sempre un luogo fortificato. Oggi è adibito a ristorante e albergo e si offre allo sguardo con cinte murarie, mastio, torri e gli edifici residenziali di epoca rinascimentale.


Castello San Giovanni di Bondone
Suggestivo sullo sperone che l'ospita a picco sul lago d'Idro, è uno dei manieri storici della famiglia Lodrón che fin dal XIII secolo ne curò soprattutto la funzione militare adattandone nel tempo la fisionomia. Sottoposto a notevoli restauri sin dagli anni Cinquanta è oggi proprietà del Comune di Bondone e in ottimo stato di conservazione.

Castel Ivano - Ivano Fracena
Questo maestoso complesso medievale, che domina la Valsugana orientale, è circondato da un ampio parco e un’oasi faunistica. I primi documenti relativi alla sua esistenza risalgono al XII secolo. Il castello, oggi residenza privata, presenta un gioco architettonico che racchiude in sé stili differenti, medievali e rinascimentali.
 

Castel Corno - Isera
Al centro di fatti d'armi e leggende, viene citato già nel 1178 e prende il nome dalla roccia “a corno” su cui poggia. Fu oggetto di contesa e conquista da parte di varie nobili dinastie e imprese militari fino all'inesorabile declino dopo l'occupazione napoleonica. Oggi i ruderi restaurati offrono una visuale unica sulla Vallagarina.