Pale di San Martino

Le Dolomiti celebrate dallo scrittore Dino Buzzati

Picchi straordinari come il Cimon della Pala, che al tramonto s’infiamma di rosso insieme alla vicina Cima Vezzana, pareti verticali come il Sass Maor, altopiani desertici che si stendono verso il piccolo ghiacciaio della Fradusta: sono le Pale di San Martino, nell’omonimo parco naturale.

Per godere di splendidi panorami su queste cime dolomitiche puoi inoltrarti nella romantica Val Venegia, oppure puoi percorrere la Val Canali, raggiungibile in breve da Fiera di Primiero.

All'imbocco della valle vale la pena fare una tappa al Centro visitatori del Parco di Paneveggio-Pale di San Martino, Villa Welsperg.

Nei pressi del centro di San Martino di Castrozza invece, puoi prendere la Cabinovia Colverde che ti porta ai piedi delle Pale di San Martino ed al rifugio omonimo; oppure puoi scegliere la funivia Rosetta che ti porta nel cuore dell’Altopiano delle Pale, punto di partenza per tante escursioni. Da lì puoi raggiungere il Rifugio Pedrotti alla Rosetta.

Puoi esplorare i paesaggi lunari dell'Altopiano delle Pale anche grazie alle escursioni proposte dal Palaronda Trek.

San Martino di Castrozza - Pale di San Martino - Rifugio Rosetta

Esplora paesaggi lunari sull”Altopiano delle Pale

Le Dolomiti di Buzzati

“Sono pietre o sono nuvole? Sono vere oppure è un sogno?” Le Pale di San Martino, nelle Dolomiti orientali, furono fonte d’ispirazione anche per il famoso scrittore Dino Buzzati che, al pari dei viaggiatori inglesi e tedeschi dell’800 descrisse queste montagne con appellativi affascinanti, paragonandole a nuvole, sogni, visioni.

San Martino di Castrozza - Val Venegia

Vuoi sapere di più?

scopri
Pubblicato il 23/08/2019