Impianti aperti in Trentino 

La stagione dello sci entra nel vivo: ecco i segreti per ottenere piste perfette

La stagione dello sci è entrata nel vivo in Trentino. La maggior parte delle località sciistiche ha già aperto i battenti, garantendo impianti in funzione e piste perfettamente innevate. Dal ponte dell' 8 dicembre, gli sciatori avranno infatti a disposizione centinaia di km di piste e divertimento assicurato.

Sul Tonale, in Val di Sole, il ghiacciaio Presena, ad oltre 2.500 metri, è stato il primo a "battezzare" l'inverno.  Dall' 11 novembre le piste del ghiacciaio sono aperte e a disposizione di tutti gli sciatori. A seguire hanno dato il via alla stagione tutte le altre destinazioni turistiche, tra queste: Madonna di Campiglio, Folgarida, Marilleva, Canazei, Moena, Pozza di Fassa e tante altre. 

Ma ecco alcuni segreti per avere piste perfettamente innevate. Impianti di risalita moderni e veloci, cannoni di ultima generazione più performanti e alimentati da fonti energetiche rinnovabili, piste lavorate in maniera impeccabile dai gatti delle nevi e da un piccolo esercito di oltre 1500 addetti, pronto ad intervenire al tramonto, non appena si ferma l’ultimo impianto. Neve di qualità che fa rima con piste ben preparate e costantemente lavorate, inserite armonicamente nell'ambiente circostante.

A bordo di potenti mezzi battipista, i “gattisti” procedono a spianare con la lama frontale abbassata la neve che è stata accumulata dal passaggio degli sciatori. Successivamente il lavoro viene completato con la fresa posteriore, che lavora e compatta la neve. Un’attività quotidiana che viene svolta su ogni pista e si protrae fino a notte fonda: è questa la chiave della qualità delle piste trentine.

Nelle skiarea del Trentino gli sciatori hanno a disposizione un parco impianti tra i più moderni dell’arco alpino. Telecabine con gondole da 8 a 16 posti, seggiovie quadriposto ed esaposto ad agganciamento automatico, funivie modernissime, rappresentano oggi la spina dorsale delle più note skiarea.

Sul fronte del risparmio e della sostenibilità, ecco l'esempio della skiarea di San Martino di Castrozza, dove tutti gli impianti funiviari sono alimentati da energia pulita, prodotta da sette centrali idroelettriche con un considerevole abbattimento delle emissioni di CO2.

Anche per questa stagione in diverse località si è investito per migliorare gli impianti di innevamento programmato, che oggi garantiscono una copertura del 90 per cento sul totale delle piste, creando appositi bacini di accumulo dell'acqua e introducendo nuovi generatori a più basso consumo di energia.

 

Ulteriori informazioni:

Bollettino piste sci alpino
Bollettino piste sci di fondo



Novità della stagione 2017-2018

Neve Hi-Tech con la telecabina di nuova generazione
Dopo l'impianto Funifor Alba - Col dei Rossi un altro gioiello tecnologico si aggiungerà dalla prossima stagione al parco impianti della Val di Fassa, tra i più moderni dell'arco alpino. Ad Alba di Canazei infatti entra in funzione la prima cabinovia italiana “Doppelmayr D-Line”, nuovo punto di riferimento nel mondo degli impianti a fune per comfort di viaggio, silenziosità e tecnologia grazie a 205 nuove soluzioni, 31 innovazioni e 14 nuovi brevetti.


Skiarea del Ciampàc
Sempre nella skiarea del Ciampàc un intervento migliorativo riguarderà le seggiovie Sella Brunech e Roseal. Nella skiarea del Ciampedìe, invece, vengono rinnovate le due seggiovie Vajolet 1 e 2 per un collegamento più veloce da Pera di Fassa grazie a due impianti quadriposto con carena ad agganciamento automatico che consentiranno la salita anche ai pedoni senza sci.

 

Val di Sole
A Folgarida - Marilleva in Val di Sole dal prossimo inverno con la nuova seggiovia quadriposto ad agganciamento automatico Malghette dall'innovativo design, sarà possibile raggiungere con maggiore comodità e in tempi ridottissimi il Monte Vigo, bellissimo punto panoramico a quota 2.179 metri e apprezzare anche la rinnovata pista rossa Malghette, collegamento “sci ai piedi” con il comprensorio di Madonna di Campiglio e Pinzolo.

 

Madonna di Campiglio
A Madonna di Campiglio gli sciatori troveranno tracciati più ampi sulle piste Diretta Spinale e Genziana bassa, mentre a Pinzolo è stata allargata la pista Cioca 2, realizzato un nuovo mini snowpark per principianti a Prà Rodont accanto al campo scuola e ridisegnato il tracciato del bordercross nella zona di Grual.