Vacanze Sicure in Trentino: come ci prendiamo cura di te

Il Trentino è aperto e pronto ad accoglierti.

Nelle nostre guide puoi scoprire tutte le misure adottate dai nostri operatori e fornitori di servizi turistici per tutelare te e i tuoi cari

Cosa fare durante un’escursione in montagna

Un decalogo completo curato dal Soccorso Alpino Trentino

Per trascorrere giornate divertenti in montagna e prevenire incidenti ed inconvenienti, è importante seguire alcune semplici regole.

La preparazione e la pianificazione sono alla base di ogni escursione e sono la prima regola da osservare. Ma in questo articolo te ne forniamo ben 10: un decalogo completo sulla sicurezza in montagna, curato dal Soccorso Alpino Trentino.

Inoltre, per la tua sicurezza, rispetta la distanza di sicurezza di almeno 1 metro e utilizza la mascherina laddove la distanza non può essere garantita. 

 

Altipiano di Folgaria, Lavarone e Luserna - Trekking

1. Prepara il tuo itinerario

Ogni escursione, anche la più semplice, va preparata e studiata. Nella scelta dell’itinerario bisogna considerare una serie di fattori: la difficoltà e la lunghezza dell’itinerario, il livello di preparazione e di allenamento propri e dei compagni, la stagione, la temperatura e le previsioni meteorologiche.

 

2. Scegli un percorso adatto alla tua preparazione

È importante non sopravvalutare le proprie capacità e considerare sempre i propri limiti. L’eccessivo affaticamento può determinare cali di attenzione potenzialmente pericolosi. È fondamentale fare una stima sincera delle proprie capacità tecniche.

 

3. Porta con te equipaggiamento e attrezzatura idonea

Una volta stabilito l’itinerario, prepara con attenzione l’attrezzatura e l’equipaggiamento necessari. Nello zaino non possono mancare una giacca per la pioggia, cibo e bevande, il kit di pronto soccorso, una pila frontale e la carta topografica.

 

4. Consulta i bollettini metereologici

Prima di cominciare ogni tipologia di escursione è importante accertarsi che le condizioni meteorologiche siano favorevoli consultando i bollettini meteo, soprattutto quelli locali che possono fornire informazioni più specifiche.

 

5. Partire da soli è più rischioso

Quando si affrontano delle escursioni in montagna è sempre meglio essere in compagnia per poter contare sull’aiuto reciproco in caso di difficoltà. In montagna anche una semplice distorsione può diventare un problema se si è da soli.

Consigli sicurezza in montagna

6. Lascia informazioni sul tuo intinerario

Prima di intraprendere l’escursione, comunica ad amici, familiari o ai gestori dei rifugi quale itinerario intendi percorrere e l’orario stimato del tuo rientro. Queste informazioni possono risultare fondamentali in caso di emergenza.

 

7. Non esitare ad affidarti a un professionista della montagna

I professionisti della montagna, come le guide alpine o gli accompagnatori di media montagna, sono ottime fonti per ottenere informazioni utili sulle condizioni ambientali dei percorsi di montagna. Questi professionisti, inoltre, possono accompagnarti e guidarti nelle escursioni. Non esitare a contattarli!

 

8. Fai attenzione alle indicazioni e alla segnaletica lungo il percorso

Mentre cammini, presta particolare attenzione alla segnaletica lungo il percorso che ti fornisce le necessarie informazioni sulle destinazioni dei sentieri. Nonostante la presenza dei cartelli lungo i sentieri, non dimenticare di portare sempre con te anche le carte topografiche.

 

9. Non esitare a tornare sui tuoi passi

Rinunciare alla meta quando è necessario per ragioni di sicurezza, non è mai una sconfitta! In caso di imprevisti non esitare a rinunciare all’escursione o a variare il percorso.

 

10. In caso di incidente chiama il numero 112

Il numero 112 è il numero di riferimento che si deve comporre per chiedere aiuto. Durante la telefonata è importante rimanere calmi e rispondere dettagliatamente all'intervista dell'operatore.

Le principali informazioni da fornire sono:

  • il luogo esatto dell'incidente
  • l'attività svolta
  • il numero di persone coinvolte
  • il numero dei feriti, le loro condizioni sanitarie e la dinamica dell'incidente
  • le condizioni meteorologiche sul luogo dell'incidente
  • il recapito telefonico da cui si chiama.
Madonna di Campiglio - Val Rendena - Trekking nei pressi del Rifugio Segantini

Scopri i nostri percorsi di trekking

parti
Pubblicato il 22/05/2020