Lungo sentieri di fiaba e magia a caccia di gnomi

Passeggiate con i bambini per scoprire luoghi magici e storie che lasciano a bocca aperta

Passeggiate e montagna: un binomio classico che ricorda camminate tra i boschi e giornate a contatto con la natura. Esistono però anche semplici percorsi che, al piacere della vita all’aria aperta, uniscono stimoli inattesi e sorprendenti. L’ideale per passare una vacanza con i bambini in Trentino piena di divertimento, magia e stupore...

Lo sapevi che le montagne del Trentino sono lo scenario di meravigliose favole con principi e principesse, gnomi, draghi e streghe? E che si possono fare incontri inaspettati e scoperte sorprendenti, come orme di dinosauro, alberi e rocce che formano misteriose figure o conchiglie e coralli che ricordano che qui, milioni di anni fa, c’era il mare? Inoltre i tuoi bambini potranno stare a contatto con gli animali del territorio e diventare bravissimi a riconoscere gli insetti, diventare esperti pastori o boscaioli. Il tutto senza rinunciare a una salutare escursione all’aria aperta. Apri il libro delle fiabe da vivere in Trentino!

Orme dei dinosauri, Rovereto

Impara a riconoscere con i tuoi bambini le orme delle grandi creature di 200 milioni di anni fa! A sud di Rovereto trovi centinaia di impronte di dinosauri risalenti al Giurassico, quando la Valle dell’Adige era una vasta laguna. Le orme sono state scoperte nel 1990 e spesso sono riconoscibili vere e proprie piste percorse dagli animali che popolavano il territorio prima della comparsa dell’uomo.

Il Sentiero delle Leggende, Val di Fassa

Il “Sentiero delle Leggende”, nella conca tra Ciampedìe e Gardeccia, è una meta prediletta dalle famiglie, anche con bimbi in passeggino. Un percorso incantato in sei tappe, corrispondenti ciascuna a una leggenda indimenticabile, come quella di Re Laurino e del suo magico Giardino di Rose. Lungo il percorso troverai tanti rifugi per golose merende! 

Sentiero Acqua e Faggi in Paganella

Immerso in un bosco di faggi, il sentiero dedicato all’acqua si snoda costeggiando il ruscello proveniente da Fai, tra strette vallette, piccole cascatelle ed angoli suggestivi. Dopo aver attraversato alcuni ponticelli, si raggiunge una torretta panoramica, da cui ammirare la valle dell’Adige. E se trovate un ranocchio... non baciatelo, si potrebbe trasformare in un principe!

Nei canyon della Val di Non

Giochi di luce tra vertiginose pareti di roccia, passerelle sospese nel vuoto, marmitte dei giganti, fossili, stalattiti, muschi, felci e alghe colorate: il Canyon Rio Sass e il Rio Novella sono dei labirinti inaspettati, scavati dalla natura, trasformati in un percorso naturalistico affascinante e adatto a tutti, anche i più piccoli: ovviamente non possono mancare caschetti e matelline, che vi verranno consegnate all'ingresso!

La Foresta dei Draghi, Val di Fiemme

Nella Foresta dei Draghi le creature alate hanno lasciato vistosi indizi della loro presenza. Lungo un facile percorso, percorribile anche con il passeggino, i bambini troveranno un vero uovo di drago, un paio di grandi ali e potranno sentire la puzza dell’alito, dei piedi, perfino della “cacca” di drago... Richiedi il Giocolibro e completalo: riceverai un piccolo dono da un’esperta dragologa.

Amolacqua, Madonna di Campiglio

In Val Nambrone, nel cuore del Parco Naturale dell’Adamello Brenta, abeti rossi e bianchi e un fitto sottobosco di mirtillo rosso e nero fanno da cornice alle tranquille anse delle acque cristalline del fiume Sarca, che riceve la corrente della Cascata di Amola. Le particelle in sospensione trasformano l’acqua in uno spettacolare e impetuoso turbinio, creando un paesaggio torrentizio molto suggestivo.

Sentiero dell’Immaginario, Alpe Cimbra

Ti piacerebbe sapere chi sono la Frau Pertega, il Bolflupo e il “Basilisco-drago”? Percorrendo il Sentiero Cimbro dell’Immaginario potrai scoprire di più su questi affascinanti personaggi nati dalla fantasia popolare e tramandati per generazioni a partire dalle antiche leggende dei Cimbri, un popolo che anticamente abitava tra queste montagne e ha lasciato un ricco repertorio di racconti.

Sentiero dei piccoli camminatori, Comano Terme

Sei sono i sentieri per i camminatori in erba nella Comano Valle Salus e, per ciascuno, è stato scritto un racconto dall’autore per ragazzi Stefano Bordiglioni. Grilli parlanti, streghe, orsi e un pifferaio magico sono i personaggi che qui abitano e che incontrerai lungo questi itinerari; e chissà se, percorrendoli, non riuscirai a trovare qualche traccia del passaggio dei protagonisti di queste storie…